Siete in: Laurea / Prova finale - Laurea

Prova finale - Laurea

 

Ultimo aggiornamento: 18 Settembre, 2012

Regolamento per la prova finale di Laurea del Corso di Laurea in Biologia Molecolare
Riservato agli studenti che si laureano nel nuovo ordinamento D.M. 270

Premessa

Il presente Regolamento definisce le norme di funzionamento in base alle quali lo studente affronta la prova finale nel rispetto di quanto previsto dagli art. 5 e 6 del Regolamento didattico del Corso di Laurea.

La prova finale consiste nella stesura e discussione di un elaborato scritto, allo scopo di valutare le conoscenze acquisite dallo studente durante l'intero percorso di studi. Non è richiesta la produzione di risultati originali ma la capacità di discussione critica dell'esperienza acquisita. La prova finale si conclude con un esame approfondito sotto forma di colloquio. La preparazione dell'elaborato potrà avvenire secondo 2 diversi percorsi, come di seguito riportato.

Figure e Commissioni operanti per il conseguimento della prova finale

I. la Commissione Stage e Prova finale per l'espletamento di tutte le formalità tecniche previste dalle presenti norme;

II. il Tutor , che può essere un professore di ruolo o un ricercatore del CCS di Biologia Molecolare, della Facoltà di Scienze MM.FF.NN. o del Dipartimento di Biologia. Egli è nominato dalla Commissione Stage e Prova finale su segnalazione dello studente, come indicato nelle norme successive; il Tutor ha le seguenti responsabilità: guidare lo studente nell'organizzazione dell'elaborato e visionarne la bozza, sulla quale dovrà esprimere le eventuali indicazioni di miglioramento; il Tutor può avvalersi della collaborazione di un Co-Tutor con qualificate competenze scientifiche e/o tecnologiche .

III. la Commissione di Pre-Laurea (o Commissione preparatoria), costituita da tre membri: il Presidente, il Tutor e/o eventuale Co-Tutor e il Controrelatore. Per ogni seduta di laurea il Presidente e il Controrelatore sono indicati dalla Commissione Stage e Prova finale. All'interno della Commissione di Pre-Laurea rimane fisso il Presidente, mentre possono cambiare Tutor e Controrelatori;

IV. la Commissione di Laurea, composta da quattro Commissari e da un Presidente.

Ammissione alla Prova finale

L'elaborato che verrà discusso durante la Prova finale potrà avere caratteristiche alternative:

1) nel caso in cui lo studente abbia svolto lo stage presenterà una relazione scientifica incentrata sull'attività sperimentale. In particolare, l'esame finale, partendo dal problema scientifico affrontato, verificherà le conoscenze generali dello studente. La relazione potrà essere redatta anche in una lingua straniera, preventivamente concordata;

2) nel caso in cui lo studente non abbia svolto lo stage, verrà richiesta un'analisi critica di un articolo scientifico, scelto in una rosa di proposte della quale è direttamente responsabile il Tutor con l’avvallo della Commissione Stage e Prova finale (vedi criteri per l’assegnazione di articoli).

In entrambi i casi, la qualità della versione finale dell'elaborato si considera di diretta responsabilità dello studente.

L'attività di prova finale conferisce al curriculum dello studente 3 CFU.

 

Norme di funzionamento

(aggiornate con delibera del CCS del 26/04/2010)

Secondo le scadenze e modalità pubblicate annualmente e con congruo anticipo nel sito web del CCS, gli studenti esprimeranno preferenza per la modalità con cui intendono affrontare la prova finale, per il Tutor e per l'ambito/settore di ricerca oggetto della prova finale. La scheda per l'attribuzione del Tutor dovrà essere presentata da tutti gli studenti iscritti al III anno di corso.

La Commissione Stage e Prova finale assegnerà quindi ad ogni studente un Tutor, in base alla disponibilità effettiva dei singoli docenti. Agli studenti che non intendono svolgere lo stage sarà assegnato un articolo scientifico su segnalazione del Tutor ed approvazione della Commissione Stage e Prova finale. La Commissione individuerà inoltre le eventuali modalità prioritarie di assegnazione per consentire agli studenti che ne abbiano i requisiti il conseguimento della Laurea nella prima sessione utile.

Questa fase si conclude, per tutti gli studenti aventi diritto, entro la fine del primo semestre.

Lo studente, prima e non oltre l'inizio delle attività, previste nel secondo semestre, per il conseguimento della prova finale, deve formalizzarne i contenuti presentando l'apposita scheda di ammissione, reperibile nella sezione "Modulistica" nel sito web del CCS, presso la Segreteria Didattica del CCS. Nella scheda lo studente indica l'argomento generale (di stage o dell’articolo) e le metodologie sperimentali che intende trattare, nonché il nome del Tutor che gli è stato assegnato dalla Commissione Stage e Prova finale.

Qualora lo studente che ha optato per l'analisi critica di un articolo scientifico non abbia sostenuto la prova finale entro la sessione di Febbraio dell'anno accademico successivo a quello di attribuzione del tutor,  l'assegnazione non sarà più valida (salvo i casi in cui si dimostri che è in atto il completamento della discussione dell'articolo già assegnato). Lo studente è tenuto in ogni caso a prendere contatto con il Presidente della Commissione Prova finale per un riesame della sua situazione.

 

Conseguimento della Laurea

Sarà cura dello studente presentare la domanda di Laurea secondo le scadenze e le modalità fissate dall'Ateneo. Il CCS predispone un avviso che viene pubblicato con congruo anticipo nel sito web del CCS e affisso presso la bacheca ufficiale del Complesso Interdipartimentale Vallisneri, in cui verranno fornite tutte le informazioni per la presentazione della documentazione.

Lo studente discute l'elaborato di Laurea di fronte alla Commissione di Pre-Laurea, composta dal Presidente, dal Tutor e/o eventuale Co-Tutor e dal Controrelatore. La seduta di Pre-Laurea avrà le caratteristiche di una prova d'esame della durata di circa 20 minuti. Non è prevista una presentazione multimediale da parte dello studente.

Al termine del colloquio la Commissione di Pre-Laurea propone per il laureando un punteggio compreso tra 0 e 6 punti, che si somma alla media ponderata degli esami espressa in centodecimi. Compito dei Presidenti delle Commissioni di Pre-Laurea sarà l'armonizzazione dei punteggi proposti per i vari candidati. Per lo studente che si laurea entro tre anni accademici dalla data di prima immatricolazione, ovvero entro tre anni dal trasferimento al Corso di Laurea in Biologia Molecolare, se avvenuto senza riconoscimento di CFU pregressi, viene attribuito 1 punto ulteriore come premio alla carriera. La lode potrà essere attribuita solo a studenti la cui media ponderata (derivante dai voti degli esami) sia pari ad almeno 105; la proposta di lode deve essere formulata dal Tutor prima dell'esame finale, in modo che la Commissione possa esprimere un giudizio motivato.

Infine, la Commissione ufficiale di Laurea proclama i laureati della sessione.

Delibera del CCS del 22 Settembre 2008

NORMATIVA RIGUARDANTE LA PROVA FINALE PER IL CORSO DI LAUREA DI TRIENNALE IN BIOLOGIA MOLECOLARE
Riservata agli studenti che si laureano nel vecchio ordinamento, D.M. 509

La prova finale consiste nella preparazione e discussione di un elaborato sull'attività inerente allo svolgimento del “tirocinio-prova finale” che potrà essere svolta presso un laboratorio di ricerca dell'Università di Padova o di altre Università italiane o straniere nonchè di altri enti pubblici o privati di ricerca, oppure presso industrie, aziende ed enti esterni, sulla base di apposite convenzioni. La relazione potrà essere redatta anche in una lingua straniera, preventivamente concordata. La discussione della predetta relazione avverrà con una Commissione d'esame di Pre-Laurea composta da tre Docenti.

Per la prova finale di laurea operano le seguenti figure e commissioni:

I. la Commissione Tirocinio-Prova Finale per l'espletamento di tutte le formalità tecniche previste dalle presenti norme;

II. il Tutor, che segue lo studente lungo l'intero periodo di svolgimento del tirocinio-prova finale ed approva il contenuto dell'elaborato finale. Può essere un professore di ruolo o un ricercatore del Corso di Studio in Biologia Molecolare, oppure un membro della Facoltà di Scienze MM. FF. NN o del Dipartimento di Biologia. Egli viene nominato dalla Commissione tirocinio-prova finale su segnalazione dello studente, come indicato nelle norme successive;

III. la Commissione di Pre-Laurea, costituita da tre membri: il Presidente, il Tutor e/o eventuale cotutor e il Controrelatore. Per ogni seduta di laurea il Presidente e il Controrelatore sono indicati dalla Commissione Tirocinio-Prova Finale. All'interno della Commissione di Pre-Laurea rimane fisso il Presidente, mentre possono cambiare Tutor e Controrelatori.

IV. la Commissione di Laurea, composta da quattro Commissari e da un Presidente.

Norme di funzionamento

Possono presentare domanda di ammissione al tirocinio-prova finale gli studenti iscritti al III anno di corso che abbiano conseguito 135 crediti; per gli studenti che optano per l‘Orientamento Applicativo il limite di CFU conseguiti è ridotto a 110. La frequenza del tirocinio non potrà avere inizio prima del III trimestre del III anno di corso, secondo le modalità rese note dal CCS all'inizio di ogni anno accademico.

Lo studente presenta domanda di ammissione al tirocinio-prova finale presso la Segreteria Didattica del Corso di Studio, seguendo le istruzioni indicate dal CCS. Nella domanda di ammissione devono essere indicati gli esami sostenuti e le relative votazioni, nonché gli esami da sostenere. In essa lo studente indica il nome del Tutor che gli è stato assegnato dalla Commissione didattica e l'argomento generale che intende trattare. E' prevista la figura del cotutor, che può essere un laureato indicato direttamente e liberamente dal tutor. L'attività di tirocinio-prova finale conferisce al curriculum dello studente 8 CFU, a cui si aggiungono 21 CFU nel caso di opzione per l'Orientamento Applicativo. Una volta iniziato il periodo di tirocinio-prova finale, lo studente non può cambiare l'argomento del tirocinio-prova finale o il Tutor, se non per ben giustificati motivi, che saranno comunque sempre sottoposti al vaglio della Commissione tirocinio-prova finale. Qualora venga assegnato un nuovo Tutor, viene considerato nullo l'eventuale periodo precedentemente dedicato a tale attività, salvo diversa disposizione della Commissione tirocinio-prova finale.

Al termine del periodo di tirocinio-prova finale, e secondo le scadenze e le modalità che di volta in volta verranno rese pubbliche, lo studente deve presentare alla Segreteria Didattica del Corso di Studio l'elaborato finale e la restante documentazione richiesta.

Lo studente deve inoltre rispettare tutte le altre scadenze stabilite dalla Segreteria Studenti, sia per quanto riguarda la presentazione della domanda di laurea che la consegna della scheda di laurea e del libretto con gli esami ultimati. La scheda di laurea dovrà essere firmata dal Tutor e controfirmata dal Presidente del CCS o da un suo delegato.

Lo studente discute l'elaborato di tesi di fronte alla Commissione di Pre-Laurea. Completata la discussione degli elaborati di tutti i candidati della sessione, i presidenti delle diverse commissioni Pre-Laurea e il Presidente del CCS si riuniscono per esaminare i risultati delle pre-commissioni, decidono i voti finali di laurea di ogni candidato e stabiliscono all'unanimità l'eventuale attribuzione di lode se proposta dalla Commissione Pre-Laurea.

Il voto finale di Laurea è stabilito sommando, al punteggio derivante dagli esami sostenuti, la votazione dell'Esame di Laurea. Il primo è costituito dalla media dei voti degli esami di cui ai Comma 3 e 4 dell'art. 4 del Regolamento Didattico, pesati per i relativi CFU, espressa in centodecimi. La votazione dell'Esame di Laurea, espressa anch'essa in centodecimi è compresa in un intervallo di valori fra 0 e 7 punti. Verranno inoltre attribuiti 2 punti aggiuntivi al candidato che si laurei entro la sessione autunnale del terzo anno accademico, e 1 punto a chi si laurei entro la sessione autunnale del quarto anno accademico, purchè lo studente non abbia richiesto un riconoscimento di crediti pregressi. La proposta di lode può essere avanzata dalla Commissione Pre-Laurea soltanto quando il punteggio derivante dagli esami sostenuti, calcolato come sopra, sommato agli eventuali 2 punti aggiuntivi per lo studente che si laurei entro l'ultima sessione del III anno di Corso, non sia inferiore a 104/110. Infine, la Commissione ufficiale di Laurea, presieduta dal Presidente del CCS, proclama i laureati della sessione.

(dalle delibere del CCS di Biologia Molecolare del 23.11.04, del 23.05.06, del 22.11.06)

 

Schede riservate alla prova finale dell'Ordinamento DM 270
Scheda di attribuzione del Tutor scarica il documento
Scheda di ammissione alla prova finale scarica il documento
Scheda identificazione tirocinante (da compilare solo se si svolge tirocinio all'interno del Dipartimento di Biologia)
scarica il documento
N.B.Lo studente che svolge lo stage deve consultare la normativa specifica e allegare la modulistica aggiuntiva  

 

Sessioni di Laurea A.A. 11-12: tutte le scadenze

LAUREA (DM 270) E LAUREA TRIENNALE (DM 509)

FEBBRAIO 2012
La sessione di febbraio è stata posticipata per dare modo agli studenti di avere almeno un appello di esame a disposizione prima della laurea.
Lunedì 13 febbraio: consegna tesi
Martedì 21 e Mercoledì 22: PRELAUREE
Lunedì 27 febbraio: Proclamazione (Aula Magna)

LUGLIO 2012
Lunedì 9 luglio: consegna tesi
Venerdì 13, Lunedì 16 e Martedì 17 luglio: PRELAUREE
Martedì 24 luglio: Proclamazione

SETTEMBRE 2012
Mercoledì 12 settembre: consegna tesi
Mercoledì 19, Giovedì 20 e Venerdì 21 settembre: PRELAUREE
Mercoledì 26 settembre: Proclamazione (Aula Magna)

N.B. Per il termine di consegna del libretto in segreteria studenti calcolare 15 giorni dalle seguenti date:
27 Febbraio, 24 Luglio, 26 Settembre 2012.

Primo avviso: 5 Luglio 2011; aggiornamento relativo alla sessione di Febbraio: 27 Ottobre 2011

Sessioni di Laurea A.A. 12-13: tutte le scadenze

LAUREA (DM 270) E LAUREA TRIENNALE (DM 509)

FEBBRAIO 2013
Mercoledì 13 febbraio: consegna tesi
Giovedì 21 e Venerdì 22: PRELAUREE
Mercoledì 27 Febbraio: Proclamazione

LUGLIO 2013
Lunedì 8: consegna tesi
Lunedì 15, Martedì 16, Mercoledì 17 luglio: PRELAUREE
Giovedì 25 Luglio: Proclamazione

SETTEMBRE 2013
Mercoledì 11: consegna tesi
Mercoledì 18, Giovedì 19 e Venerdì 20: PRELAUREE
Giovedì 26 Settembre: Proclamazione

N.B. Per il termine di consegna del libretto in segreteria studenti calcolare 15 giorni dalle seguenti date:
27 Febbraio, 25 Luglio, 26 Settembre 2013.

18 Settembre 2012

 

 

Sessione di laurea di Settembre 2012
Studenti iscritti all'ordinamento vigente (DM 270)
Studenti del precedente ordinamento (DM 509)
Informazioni generali
Fac-simile del frontespizio tesi
Informazioni generali
Fac-simile del frontespizio tesi

Commissioni di Pre-Laurea

Proclamazione

19 Luglio 2012

 

 

Docenti e studenti: i criteri per l'assegnazione degli articoli stabiliti dalla Commissione Stage e Prova finale

Sulla base dell'esperienza del primo anno accademico di attuazione della nuova modalità di prova finale in Biologia molecolare (2008/09), la Commissione ha elaborato alcuni criteri da utilizzare nell'assegnazione degli articoli.

a) Tenuto conto che l'obiettivo principale è quello di far comprendere agli studenti come un problema di natura biologica possa essere affrontato sperimentalmente si dovrà privilegiare l'approfondimento di alcuni aspetti:

1) scelta della metodologia più adatta;

2) interpretazione dei risultati;

3) discussione critica dei risultati.

A riguardo sono sconsigliate le review poiché lo scopo non è approfondire un particolare aspetto della biologia. Si dovrebbero privilegiare articoli sufficientemente dettagliati dal punto di vista delle metodologie impiegate. Sono quindi poco adatti articoli molto sintetici o specialistici (es. articoli su riviste come Science o Nature) a meno che questi non siano corredati da approfondimenti.

b) L'articolo deve fornire lo spunto per la discussione di altre metodologie sperimentali affini. Queste potranno essere presenti già nell'articolo oggetto dello studio oppure individuate dal candidato come possibili alternative
c) L'articolo selezionato deve essere stato pubblicato nell'ultimo triennio e non potrà essere riproposto.

10 Novembre 2009

 

Come si svolgono le prelauree

•  • La seduta di Pre-Laurea avrà le caratteristiche di una prova d'esame, sotto forma di colloquio, della durata di circa 20 minuti, e sarà aperta agli studenti interessati, che potranno quindi assistere alla discussione.

•  A partire dalla sessione di Luglio 2009 non è più prevista una presentazione multimediale da parte dello studente.

• Per questioni di sicurezza e di disponibilità di spazi, parenti ed amici degli studenti sono pregati di presenziare solamente alla cerimonia di proclamazione finale che si terrà presso l'Aula Magna del Complesso Vallisneri.

7 Luglio 2009

 

Norme editoriali per la scrittura dell'elaborato di Laurea
  • Studenti della Laurea in Biologia Molecolare (Ordinamento DM 270)

Abstract (massimo 200 parole)

Massimo 15 facciate (fronte/retro) comprensive di Figure e Tabelle, articolate in:

- Stato dell'arte (massimo 4 facciate): introduzione al problema biologico
- Approccio sperimentale: descrizione delle metodologie
- Risultati e Discussione: analisi critica e discussione dell'approccio sperimentale

Bibliografia (massimo 10 referenze, solo quelle essenziali )

N.B. Se l'Elaborato prevede l'analisi critica dell'articolo, questo dovrà essere allegato in Appendice.

Si ricorda inoltre quanto segue:
1) l'Elaborato deve avere caratteristiche di originalità;
2) la qualità dell'Elaborato si considera di diretta responsabilità dello studente.

  • Studenti della Laurea Triennale in Biologia Molecolare (Ordinamento DM 509)

Massimo 20 facciate (fronte/retro) comprensive di Figure, Tabelle e Bibliografia:
• Abstract (massimo 200 parole)
• Introduzione (massimo 4 facciate): introduzione al tipo di tirocinio svolto
• Materiali e Metodi (massimo 6 facciate): descrizione delle metodologie utilizzate
• Risultati e Discussione (massimo 10 facciate): non necessariamente devono essere riportati
dei Risultati
• Bibliografia (massimo 15 referenze)
Si ricorda, inoltre, che l’Elaborato deve avere caratteristiche di originalità.

Per le informazioni da riportare sul frontespizio della tesi sono le seguenti lo studente dovrà attenersi in maniera rigorosa a quanto sarà riportato sull'avviso pubblico relativo alla sessione di Laurea.

23 Febbraio 2009